Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


PLUMCAKE ALLE NOCCIOLE CON PERE NASHI CARAMELLATE

  • Difficoltà:
  • Quantità: 10 persone
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 60 minuti
  • Misura stampo: 30x11

  • Oggi vi mostrerò uno dei plumcake che più amo in assoluto, prima di tutto perché ricco di nocciole che a me fanno impazzire e in secondo luogo perché ho trovato queste Pere Nashi che a me piacciono davvero tanto ma che purtroppo non si trovano spesso.

    Vi chiederete ma che hanno di diverso da quelle altre? Prima di tutto, visivamente parlando, sembrano un incrocio tra una mela e una pera sia per la forma arrotondata che per il colore.
    Il Nashi è un pero asiatico ed è nativo della Cina centrale, primo paese produttore. Da noi questa qualità di pere si sono cominciate a coltivare negli anni 80, ma comunque non sono molto diffuse.

    La pera Nashi ha una polpa croccante come la mela ma succosa come la pera, a volte un po’ granulosa. A differenza delle mele non ha acidità e ha meno aroma rispetto alle pere Europee. Anche se si lasciano fuori frigo per farle maturare non diventeranno mai di consistenza morbida come ad esempio le pere Williams.

    Per questo motivo, a mio avviso, si prestano molto per essere caramellizzate. Lo zucchero e la marmellata aggiungono il grado di dolcezza giusto che manca e la cottura le rende morbide senza che si disintegrino, quindi al palato si avrà una consistenza intera ma tenera.

    Inutile dire che l’impasto con le nocciole tritate in modo grossolano con l’incontro di queste pere caramellate rendono il tutto una vera gioia per il palato, tanto che mi risulta davvero difficile non continuare a mangiarmelo in continuazione.

    Date retta a me e provate questo meraviglioso PLUMCAKE ALLE NOCCIOLE CON PERE NASHI CARAMELLATE, vedrete quanto perfettamente si legano insieme le due consistenze, ve ne innamorerete e lo rifarete tantissime volte.

    Buonissima preparazione a tutti ricca di… DOLCEZZA!

     


    PER L’IMPASTO:

    • 230 gr di farina integrale
    • 160 gr di nocciole intere e con la buccia
    • 150 gr di zucchero di canna fine
    • 130 gr di yogurt bianco intero (non freddo)
    • 140 gr di olio di semi di girasole
    • 2 uova medie intere (temperatura ambiente)
    • 10 gr di lievito per dolci
    • un pizzico di sale

    PER LE PERE CARAMELLATE

    • 3 pere Nashi
    • 45 gr di zucchero bianco semolato
    • 2 cucchiaini di confettura all’albicocca o alla pesca

    PER IL DECORO:

    • 30 gr di nocciole
    • pere caramellate q.b.

     


    1. Cominciate la preparazione delle pere: tagliatele a cubetti e mettetele in un pentolino con lo zucchero, cuocete con fiamma moderata. dopo circa 10 minuti lo zucchero sciolto comincerà ad apprendersi sulle pere. A questo punto aggiungete i due cucchiaini di marmellata e continuate fino a che non sono ben caramellate (non ci deve essere liquido). 
    2. Ponete su un vassoio coperto da carta forno le pere caramellate dando loro la forma rettangolare del vostro stampo da Plumcake, quindi di simile larghezza e lunghezza ma leggermente più piccolo di un cm per lato. Lasciate fuori dal rettangolo qualche pezzettino che servirà per la decorazione e ponetele in frizzer fino a che serviranno. 
    3. In un mixer tritate in modo grossolano le nocciole, non dovete ridurle in farina. 
    4. E’ ora della praparazione dell’impasto: Nel boccale della planetaria sbattete le uova con lo zucchero fino a che otterrete un composto ben montato, spumoso e chiaro (circa 10 minuti, se non avete la planetaria vanno bene le fruste elettriche).
    5. Inserite i liquidi e cioè prima l’olio a filo e dopo lo yogurt e fate ben incorporare il composto.
    6. Cambiate il gancio e mettete la foglia (oppure usate una spatola a mano), in questo modo non si smonterà il composto. Inserite la farina con il lievito e il pizzico di sale, quando sarà ben amalgamata unite le nocciole tritate facendo mescolare bene il tutto. La massa risulterà consistente e appiccicosa. 
    7. In una teglia da plumcake imburrata ed infarinata versate metà del composto, livellandolo. 
    8. Aiutandovi con una spatola adagiate le pere caramellate prese dal congelatore e ricoprite il tutto con l’impasto rimanente, livellandolo sempre per bene. 
    9. Tagliate a metà le nocciole del decoro e distribuitele sulla superficie insieme ai pezzetti di pere rimanenti. 
    10. Cuocete il vostro plumcake in forno preriscaldato a 180° in modalità statica per 55-60 minuti, ponetelo poco sotto la metà forno e se verso fine cottura la superficie si colora troppo copritela con un foglio di alluminio. Avvaletevi sempre della prova stecchino.
    11. Sformate il plumcake solo quando risulterà totalmente freddo.

    • Se non trovate le Nashi utilizzate delle pere Abate non troppo mature, evitate le Williams perché anche se indietro nella maturazione tendono a squagliarsi durante la caramellizzazione.
    • Conservate il Plumcake fino a 4 giorni coperto da una cupola di vetro e in luogo fresco e asciutto.
    • Io lo trovo fantastico, oltre che vero e proprio dessert, anche come dolce da colazione da tuffare nel latte al mattino.


    “Una consistenza magica, rustica e nocciolosa
    che racchiude un cuore morbido e dolce

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    ALTRE DELIZIE

    PLUMCAKE FONDENTE A MODO MIO

    PLUMCAKE FONDENTE A MODO MIO

    settembre 18, 2019
    BANANA BREAD (Versione Maldive)

    BANANA BREAD (Versione Maldive)

    settembre 05, 2019
    PLUMCAKE TRICOLORE

    PLUMCAKE TRICOLORE

    luglio 31, 2019
    ×