Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


FOCACCINE AL LATTE CON ESUBERO DI LICOLI

  • luglio 12, 2022
  • by
  • Difficoltà:
  • Quantità: 9 focaccine
  • Tempo di preparazione: 30 minuti + i riposi
  • Tempo di cottura: 15 minuti
  • Misura stampo: Teglia Microforata

  • I rinfreschi post-vacanze più ravvicinati portano, inevitabilmente, a più esubero. Un pò per forza di cose lo butto, avendo tre lieviti, ma appena posso e ne ho il tempo cerco di utilizzarne il più possibile per non sprecare neanche lui.

    A questo giro è toccato a queste veloci focaccine, non avevo più pane nemmeno in frizzer e quello impastato non sarebbe stato pronto prima della sera successiva. Così facendo e in poche manciate di ore ho portato in tavola per cena qualcosa di sfizioso da accompagnare a cibi freschi di stagione.

    Ho utilizzato il latte invece dell’acqua semplicemente per renderle più morbide, non avendo loro una lunga maturazione e lo sviluppo solito al quale sono abituata. Sono un salva-pasto, quando all’ultimo ti si presentano ospiti dalla mattina alla sera o quando, come me rimanete senza companatico e di comprarlo non se ne parla minimamente. Quindi consumatele nel giro delle 24 ore o, diversamente, congelatene qualcuna una volta raffreddate per quando ne avrete necessità.

    Potete anche omettere pomodorini e olive e cuocerle in padella con olio e aromi, io preferisco sempre il forno perchè sopra i fornelli schiatto. Ma il caldo è soggettivo e potete anche optare per la cottura sui fornelli tenendo la fiamma a fuoco medio per non far bruciare la base.

    Buonissima preparazione con… DOLCEZZA!!!


    PER L’IMPASTO:

    • 300 gr di farina 00 a W200 (io Grandi molini italiani)
    • 100 gr di farina di Tritoredum (io Molino Dallagiovanna) – In alternativa una farina di tipo 2 va benissimo, seppur non di forza
    • 252 gr di latte fresco intero (63%)
    • 100 gr di esubero di Licoli (o madre solida) – (25%)
    • 28 gr di olio EVO (7%)
    • 9 gr di sale (2,3%)
    • 8 gr di acqua (2%)

    PER CONDIRE:

    • 20 pomodorini misti
    • 3 cucchiai di olive taggiasche in olio EVO
    • Origano e Timo qb
    • Sale qb
    • Olio Evo per spennellare prima e dopo

    1. Nel boccale della planetaria con il gancio a uncino, oppure in impastatrice, inserite tutti gli ingredienti tranne il sale e l’acqua. Portate alla corda, ci vorrà davvero poco, e lasciate 20 minuti in relax. A questo punto inserite il sale con l’acqua e riportate alla corda. 
    2. Mettete su banco, date una piega di Slap & Fold e riponete in un contenitore capiente. Lasciate riposare 2 ore al caldo, non deve raddoppiare. 
    3. Stagliate il vostro panetto in 9 parti da circa 85/90 gr l’uno, formateli e pirlateli. Deve risultare una pallina bella tonda e stretta. Copriteli con un canovaccio o una cupola e lasciate riposare almeno 60 minuti, ma va benissimo anche 90′. 
    4. Nel frattempo lavate e tagliate i vostri pomodorini, scolate le olive taggiasche da olio in eccesso e preparate gli aromi.
    5. Spolverate con poca semola il piano di lavoro e pigiate la pallina con i polpastrelli dal centro verso l’esterno per sgonfiarla dai gas, allargatela man mano solo con l’uso delle dita, deve essere sottile con uno spessore di circa 2/3mm. Disponetele su una teglia microforata ricoperta da carta forno (oppure una teglia normale se non l’avete) e disponete le vostre focaccine (a me ce ne sono state 3 per teglia). Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 30′. 
    6. Preriscaldate il forno a 220 gradi  per 20′ in modalità statica con cottura superiore e inferiore. Spennellate l’intera superficie delle focaccine di olio e condite a piacere, terminando con il sale. 
    7. Infornatele nella parte più bassa del forno, ci vorranno circa 12/15 minuti, sono pronte quando si dorano sulla parte esterna. Sfornatele e ancora da calde spennellate la cornice delle focaccine con olio extravergine di oliva di ottima qualità.
    8. Suggerimento: gustatele subitissimo!!!! 🙂

    • L’ideale è consumarle ancora calde o comunque nel giro di poche ore.
    • Conservatele avvolte da pellicola alimentare per circa 24 ore, dopo di che congelatele.
    • Potete cuocerle anche in padella, senza pero pomodorini & Co perchè saranno da girare a metà cottura.
    • Sulla mia pagina Instagram troverete sia il Reel che dei video tutoria salvati per agevolarvi nel procedimanto.


    “Il fine pasto coccoloso

    che stupirà”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    ALTRE DELIZIE

    CERCA IN ORDINE ALFABETICO

    B C D E F G L M P r S T V
    ×