Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


TORTA AL CACAO CON PESCHE E ALBICOCCHE

  • giugno 28, 2022
  • by
  • Difficoltà:
  • Quantità: 10 persone
  • Tempo di preparazione: 45 minuti
  • Tempo di cottura: 70 minuti
  • Misura stampo: 22 cm

  • Al cioccolato non riesco a rinunciare nemmeno in piena estate, e una torta ricca di cacao extra amaro e nerissimo io non la rifiuto mai!
    Ho pensato di rallegrarla e renderla più estiva con la frutta di stagione, in questo caso albicocche e pesche.

    A livello cromatico tra l’altro molto piacevole perchè molto contrastante, cosa che io amo. A livello gustativo ho fatto centro perchè la dolcezza di questi frutti accompagna perfettamente l’amaro del cacao, un’unione che mi è piaciuta molto! Anche le mandorle macinate fanno il loro e rendono più rustica al morso la torta, cosa che ricerco sempre.

    Se avete frutta matura ecco un’idea per utilizzarla, io l’ho messa solo in superfice perche di proposito volevo scindere le due cose ma nulla vi vieta di metterne un pò anche nell’impasto!

    Chi non teme il forno come la sottoscritta provate e mi poi mi direte se non avevo ragione. Buonissima preparazione con… DOLCEZZA!!!


    • 170 gr di farina 0 oppure 00
    • 130 gr di farina 1
    • 50 gr di mandorle macinate (io Koro)
    • 100 gr di olio di semi di girasole
    • 120 gr di Kefir naturale
    • 50 gr di latte fresco intero
    • 150 gr di zucchero di canna
    • 50 gr di cacao extra amaro
    • 2 uova
    • 1 bustina di lievito
    • 40 gr di mandorle con pelle
    • 3 pesche
    • 3 albicocche grandi
    • zucchero di canna grezzo qb

    1. Potete lavorare sia con la frusta a mano che con quelle elettriche nel medesimo modo. Lavate bene la frutta e tagliatela a dadini (io delle pesche ho eliminato la buccia). In una ciotola capiente lavorate bene le uova con l’olio e il kefir. 
    2. Aggiungete tutto in una volta le due farine, lo zucchero e il lievito setacciati. Mescolate bene, non devono esserci grumi. 
    3. Proseguite con farina di mandorle e cacao setacciato. Terminate con il latte ottenendo una massa densa ma molto setosa.                                                
    4. Rivestite il vostro stampo con della carta forno precedentemente bagnata, strizzata ed asciugata. Versate il composto e livellatelo bene. 
    5. Distribuite su tutta la superficie la frutta, le mandorle tagliate in maniera grossolana e dello zucchero di canna a trama grossa. 
    6. Cuocete in forno statico e pre-riscaldato per 70 minuti nella parte più bassa del forno, lo stecchino deve uscito pulito. Fate raffreddare la torta su di una gratina prima di sformarla.

    • Consumate la torta entro 2/giorni. Il rischio è che alte temperature, trascorse queste ore lascino formare della muffa in superficie. Problema che in parte potete risolvere se la conservate in frigorifero, avrà maggior conservazione.
    • Copritela sempre con una cupola di vetro o pellicola.
    • Potete usare la vostra frutta fresca di stagione e secca preferita.


    “Perchè anche in estate il
    cioccolato vince sempre.

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    CERCA IN ORDINE ALFABETICO

    B C D E F G L M P r S T V
    ×