Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


PANCARRE’ SEMI INTEGRALE SENZA LATTOSIO

  • giugno 14, 2023
  • by
  • Difficoltà:
  • Quantità: 2 Pancarrè
  • Tempo di preparazione: 2 ore + le lievitazioni
  • Tempo di cottura: 30/35 minuti
  • Misura stampo: 20x10x10

  • Che dire se non che, di questi pancarrè, ne ho davvero fatti di tutti i tipi possibili e immaginari!!! E ora, sempre dalla base della storica ricetta di Nicoletta Palmas, ne ho ricavato uno anche senza lattosio e con grossa % di farina integrale e poco raffinata.

    Nato da esigenze alimentari del momento in famiglia, ha conquistato però davvero tutti! Rimane ancora più leggero e morbido, profumatissimo e con quella inconfondibile nota cruscale e rustica che, a mio avviso, lo rende sempre più speciale!

    Ora vediamo se conquisterà anche voi, io l’ho già replicato 2 volte!

    Buonissima preparazione amici miei con… DOLCEZZA!!!


    DOSI PER 2 PANCARRE’:

    • 300 gr farina Integrale a W380(io Caryopsis – Bertolo) (50%)
    • 180 gr di farina di Tipo 2 W400 (io Le Rustiche Forte Molino dalla Giovanna) (30%)
    • 60 gr di farina di farro spelta (10%)
    • 60 gr di farina di Tritordenum (10%) – oppure altra di farro o di tipo 2
    • 180 gr licoli maturo (30%)
    • 330 gr di acqua o sidro/succo di mela (55%)
    • 48 gr miele al limone (8%)
    • 60 gr di olio extra vergine di oliva (10%)
    • 13,8 gr di sale (2,3%)
    • 5 gr di malto diastatico (*si può anche omettere)

    INOLTRE:

    • un tuorlo con un cucchiaino di acqua per lucidare
    • micro semi di sesamo tostati (o a piacimento)

    PER CHI USA LIEVITO DI BIRRA fare SOLO queste sostituzioni:

    • 430 gr acqua/succo
    • 3,5 gr di LDB

    CON PASTA MADRE SOLIDA:

    • 510 gr farina
    • 270 gr di pasta madre solida

    1. Rinfrescate il vostro Licoli e fategli raggiungere il doppio del suo volume.
    2. Mettete in impastatrice o in planetaria le due farine quando al vostro lievito manca poco per raggiungere il doppio del volume. Inserite anche l’acqua a temperatura ambiente (o il succo di mele), il miele, il malto e il sale. Impastate fino a panetto compatto. Coprite l’impastino e fatelo riposare per 30/40 minuti.
    3. Aggiungiate all’impastino il Licoli e arrivate ad incordare l’impasto. A questo punto incorporate l’olio EVO a filo fino ad arrivare all’incordatura finale, l’impasto deve risultare setoso e liscio. Avvaletevi sempre della prova velo per verificare la maglia glutinica.
    4. Date un giro di pieghe e formate il panetto, mettete l’impasto in un contenitore graduato e leggermente imburrato e lasciatelo lievitare fino al raddoppio (io in cella a 26°). 
    5. A questo punto sgonfiate l’impasto e dividetelo in 6 parti uguali da circa 210/230 ciascuna e formate le palline. Stendete le palline in un piccolo rettangolo e arrotolatele, girate a 90° e ripetete l’operazione due volte fino ad ottenere una pallina, pirlatela ma non eccessivamente. Fate la stessa cosa con le parti restanti (video tutorial sulla mia pagina Instagram @dolcementeconmagda). 
    6. Imburrate leggermente gli stampi e adagiate tre palline per ciascun stampo all’interno di essi. Copritelo e mettete in lievitazione a 25-26°, fatelo arrivare a quasi bordo dello stampo (il 90%). 
    7. Sbattete un torlo con il cucchiaino di acqua e spennellate la superficie del pane in cassetta. Cospargete di semini al sesamo tostato. Preriscaldate il forno in modalità statica a 180° e cuocete per circa 30/35 minuti, se avete un termometro a sonda sfornatelo quando raggiunge i 92° a cuore. 
    8. Lasciatelo freddare su di una gratina prima di tagliarlo a fette.

    • E’ molto morbido e soffice e si conserva per diversi giorni anche senza bisogno di tostarlo per forza.
      Il mio dura sempre troppo poco per fare un test veritiero.
    • Conservatelo in una busta ermetica ben sigillata e in ambiente asciutto.
    • Potete anche tagliarlo a fette e congelarlo.


    “Rustico, soffice e adatto a chi è
    intollerante al lattosio
    !

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    ALTRE DELIZIE

    PANCARRE’ AL POMODORO

    PANCARRE’ AL POMODORO

    giugno 12, 2024
    GARLIC BUTTER BREAD

    GARLIC BUTTER BREAD

    maggio 04, 2024

    CERCA IN ORDINE ALFABETICO

    B C D E F G L M P r S T V
    ×