Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


TARTUFINI DI PANDORO E NOCCIOLA CON RICOTTA E CAFFE’

  • gennaio 03, 2021
  • by
  • Difficoltà:
  • Quantità: 50 circa
  • Tempo di preparazione: 1 ora
  • Tempo di cottura: ---
  • Misura stampo: ---

  • Tutti i miei panettoni sono terminati, idem altri di un laboratorio artigianale che allieta da anni la mia tavola e quella di tanti parenti e amici per alta bontà e qualità (ve ne parlai nelle Stories).

    E poi ci sono loro, i Pandori. Ecco, a quasi nessuno della mia famiglia piacciono, seppur assolutamente non provenienti dalla grande distribuzione. Non sono solita a comprarli anche se ho la curiosità di provare a produrli, ma ormai ci penserò il prossimo anno.  Immancabilmente qualcuno in regalo arriva sempre, e pure artigianale, leggero e profumato. Ma noi siamo soliti a farci colazioni da gennaio in poi per consumarli, è raro che li apriamo per un’occasione speciale come il Natale, la Viglia ecc.

    Quest’anno ne sono arrivati ben tre, e quasi uno intero l’ho usato appunto per farci questi golosi tartufini di pandoro. Molto sfiziosi e vi dirò, nemmeno così dolci come può sembrare. Il prossimo lo userò per un dolce al cucchiaio oppure per un tiramisù. L’ultimo sarà destinato invece all’inzuppo mattutino.

    Questi tartufini sono aromatizzati al caffè per un gusto ben deciso e profumato, li ho compattati e dato loro cremosità invece con la Ricotta di Latte dei @formaggitomasoni che io, ammetto, avrei finito a cucchiaiate, ma ho resistito! Questa ricotta ha la consistenza perfetta per averli della morbidezza desiderata, ottenendo un risultato leggero e molto gradevole oltre che super goloso! Li ho infine arricchiti con una nocciola tostata al cuore e del cacao o del cocco grattugiato come guscio di copertura, un effetto bicolor visivo bello e accattivante!

    Veloci, divertenti, sfiziosi e… di RECUPERO! Perchè basta davvero un pizzico di fantasia per non cestinare nulla e creare un dolcetto da fine pasto al quale dire di no risulta praticamente impossibile!!!

    Felice nuovo anno amici miei, io lo inizio così nella speranza che per tutti sia davvero di rivincita su quello passato!

    Buonissima Preparazione con…. DOLCEZZA!!!


    • 700 gr di pandoro
    • 130 gr di zucchero
    • 110 gr di caffè espresso forte
    • 120 gr di ricotta vaccina
    • 50 nocciola circa tostate
    • cacao extra fondente q.b.
    • cocco grattugiato q.b.

    1. Preparate il caffè e lasciatelo intiepidire.
    2. Tagliate il pandoro a pezzettoni e passateli al mixer per ottenere l’effetto sbriciolato. In una boule raccoglietelo insieme allo zucchero e girate molto bene. 
    3. Aggiunte e girate il caffe. 
    4. Lavorate con una forchetta la ricotta, brevemente. Inseritela nel composto e girate inizialmente con un cucchiaio, proseguite poi con le mani fino a compattare il tutto. 
    5. Ora potete formare le vostra palline di pandoro. Munitevi di bilancia e pesatele, devono essere di 20 grammi l’una.
    6. Al centro inserite una nocciola tostata e chiudetela al centro, arrotolate tra i palmi della mano fino a formare la pallina. 
    7. Tuffare le palline nel cacao o nel cocco e fate ben aderire le polveri e ponetele su di un vassoio.
    8. Prima di servirli lasciateli in frigo un’oretta e mezza in modo che raggiungano la giusta consistenza.

    • La ricotta deve essere bella compatta e asciutta, utilizzate quella da banco oppure, se confezionata, prendete la parte superiore, quella alla fine è più acquosa e vi toccherà strizzarla un pò.
    • se non avete la ricotta potete usare del mascarpone oppure del formaggio spalmabile, l’importante è che sia anchesso bello compatto.
    • Conservate i tartufini in frigorifero e consumateli nel giro di 5 giorni.


    “Un dolcetto del recupero
    goloso allo stato puro

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×