Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


CROSTATA CUOR DI RICOTTA

  • settembre 21, 2018
  • by
  • Difficoltà:
  • Quantità: 6 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 50 minuti
  • Misura stampo: 20 cm

  • La crostata cuor di ricotta è un dolce semplice nei suoi ingredienti, buonissimo e facile da preparare. Se avete ospiti a cena li stupirete per la bellezza che risalta agli occhi e soprattutto per il sapore al palato, un cuore morbido e delicato che si scioglie in bocca.

    Mi piace pensarlo come un dolce elegante e raffinato.

    Ho voluto sperimentare la frolla con una parte di farina integrale e il risultato è stato ottimo, l’importante è come sempre lavorare gli ingredienti con le mani molto fredde e con il burro appena estratto dal frigo. In questo modo la frolla sarà morbida, compatta e non si sbriciolerà.

    Nell’impasto di ricotta ho aggiunto la scorza di un’arancia, ce ne sono già di profumatissime in commercio nonostante faccia ancora parecchio caldo. Avrete così un aroma di agrumi buonissimo che si diffonderà per tutta casa.

    Non resta che sperimentare, sempre e con …DOLCEZZA.


    Per la frolla:

    • 100gr di burro freddissimo
    • 70gr di zucchero a velo
    • 180gr di farina 00
    • 50gr di farina integrale
    • 1 tuorlo grande
    • 1 cucchiaio di acqua fredda

     

    Per la farcia:

    • 350gr di ricotta vaccina
    • 80gr di zucchero
    • 60gr di uvetta
    • 3 tuorli
    • 1 uovo intero
    • 20gr di amido di mais (maizena)
    • 1 bustina di vanillina
    • 1 arancia la buccia grattuggiata
    • 1 fialetta di aroma all’arancia

     


    1. Mettere in una terrina le farine e lo zucchero con al centro il burro freddo e ridotto in tocchetti. Lavorare velocemente formando delle briciole, aggiungere il tuorlo, l’acqua e finire di impastare sulla spianatoia.
    2. Avvolgere il panetto e riporlo in frigo per 20 minuti.
    3. Mettere in ammollo in acqua tiepida l’uvetta per farla rinvenire.
    4. Setacciare la ricotta e, lavorando a mano con una forchetta, unire un tuorlo alla volta, l’uovo intero, lo zucchero, l’amido di mais e la vanillina 
    5. Scolate e tamponate l’uvetta con dello scottex, aggiungetela alla farcia insieme all’aroma di arancia e alla scorza di arancia. Lavorate il tutto finchè non risulterà bella morbida e cremosa. 
    6. Dividete il panetto in due parti, stendetene uno con l’aiuto di un mattarello. La sfoglia deve essere di circa 5mm.
    7. Adagiatela nello stampo imburrato ed infarinato bucherellando la base con la forchetta. Riempite e livellate con il composto di ricotta.
    8. Stendete l’altro disco e usatelo per ricoprire il ripieno eliminando la pasta in eccesso e premendo intorno l’intero bordo.
    9. Anche in questo caso bucherellate la superficie della frolla in modo tale che non si creino bolle durante la cottura. 
    10. Infornare alla temperatura di 175 gradi, statico, cottura superiore e inferiore. Porre la crostata poco sotto la metà forno per 40 minuti e i restanti 10 a metà forno fino a una doratura leggera (circa 10 minuti).
    11. Una volta raffreddato decorare il dolce con dello zucchero a velo e delle uvette sopra di esso.

    • Questo dolce si conserva a temperatura ambiente per 24 ore poi va posto in frigo e va consumato non oltre i 3 giorni. Tenerlo a temperatura ambiente 20 minuti se si toglie dal frigo prima di consumarlo.
    • Se durante la lavorazione della frolla il composto si appiccica sulle mani aggiungete un po’ di farina, se il tuorlo è troppo grande la frolla ha bisogno di più assorbimento.
    • Si possono provare molte varianti in base ai propri gusti, ad esempio sostituire l’uvetta con gocce di cioccolato, amarene o canditi.
    • Durante gli ultimi minuti di cottura la frolla tenderà a gonfiarsi un pochino ma poi una volta fredda tornerà perfettamente piatta.

     

    “Il dolce che scioglie
    anche i cuori più duri”

    Ci vuole dolcezza
    “cuoricino”
    Magda

    Condividi
    ×