Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


TORTA AL MASCARPONE CON MORE E CONFETTURA AI FRUTTI DI BOSCO

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 1 ora
  • Misura stampo: 22cm

  • Con tutti i buoni frutti polposi e profumati di stagione creare una torta per la colazione diventa davvero semplice. More, mirtilli e lamponi diciamo che li troviamo e utilizziamo anche durante tutto l’anno ma in questo periodo sono decisamente migliori, sarà anche per il fattore che durante il periodo invernale non ne sono invogliata ma adesso invece li metterei ovunque, per non parlare di piccoli dessert al cucchiaio, cheesecake ecc.

    E vuoi non metterceli anche in una buona torta per delle sane merende o ricche colazioni? E’ d’obbligo! Avevo metà vaschetta di mascarpone avanzata da un dessert fresco che avevo preparato in settimana per cui l’ho utilizzato sostituendolo al burro o all’olio, ha reso la torta un velluto di morbidezza! I fruttini in questione invece che avevo in frigo erano le mie amate more che ho girato alla fine nell’impasto che, per la sua consistenza, garantisce l’anti-affondo.

    Infine sulla superficie ho cosparso gli ultimi 4 cucchiai di una buonissima confettura ai frutti di bosco del Trentino e con uno stecchino l’ho leggermente girata nell’impasto. Beh, è uscita una torta che mi è piaciuta tantissimo, anche al taglio era perfetta con tutte queste belle macchie viola che la maculavano.

    Io ve la stra-consiglio ovviamente, può davvero diventare una torta del recupero con gli avanzi del frigo. Un recupero sano e goloso.

    Buonissima preparazione con… DOLCEZZA!!!


    • 270 gr di farina tipo
    • 30 gr di farina di mandorle
    • 250 gr di mascarpone
    • 180 gr di zucchero finissimo
    • 3 uova di media grandezza (a temperatura ambiente)
    • 30 gr di latte fresco intero
    • una bustina di lievito per dolci
    • un cucchiaino di estratto di vaniglia
    • un pizzico di sale
    • 200 gr di marmellata a piacere
    • 125 gr di more

    1. Preparate tutti gli ingredienti necessari per la ricetta. 
    2. Nel boccale della planetaria lavorate con la frusta (se non l’avete vanno bene le fruste elettriche) le uova intere con il pizzico di sale per 6/7 minuti, finché diventano molto chiare e spumose. 
    3. Aggiungete lo zucchero e l’estratto di vaniglia e fate montare per altri 6/7 minuti fino a raggiungere un composto molto gonfio.
    4. Incorporate a cucchiaiate il mascarpone facendo incorporare bene al composto. 
    5. A questo punto inserite la farina setacciata un cucchiaio per volta, a seguire il latte, il lievito e la farina di mandorle. Il composto rimarrà denso e molto cremoso.
    6. Togliete il boccale dalla planetaria, inserite le more ben lavate ed asciugate (le più grandi io le ho divise a metà), lasciandone in parte 5-6 per il decoro. Girate delicatamente con una spatola a mano e incorporatele alla massa. 
    7. Foderate una tortiera con della carta forno bagnata, strizzata e asciugata, Versate il composto. 
    8. Mettete la marmellata a cucchiaiate sulla superficie della torta e con uno stecco di legno dategli il movimento che desiderate. Mettete le ultime more rimaste sulla superfice.
    9. Cuocete la torta in forno preriscaldato a 185° e in modalità statica per circa un’ora avvalendovi sempre della prova stecchino. Ponete la tortiera nella parte leggermente più bassa alla metà del forno.
    10. Sfornatela quando sarà completamente fredda.

    • Questa torta si conserva perfettamente sotto una cupola di vetro fino a 4-5 giorni, la sua sofficità rimarrà intatta!
    • Provatela anche con varie creme come quella al cioccolato, al pistacchio o alla mandorla, vedrete che super slurperia!
    • Se non avete la farina di mandorle sostituitela con altri 30 gr di farina 00


    “Una torta alta, soffice,
    semplice e amabile

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×