Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


TORTA AI FICHI CON MANDORLE E MIELE DI ACACIA

  • Difficoltà:
  • Quantità: 10 persone
  • Tempo di preparazione: 40 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Misura stampo: 22 cm

  • Attirata come una calamita.

    Sono già diversi giorni che vedo spuntare dei fichi bellissimi dai banchi della frutta e della verdura. Esternamente perfetti che invogliano ad essere presi e addentati. Mi chiedevo però se anche il gusto avrebbe appagato tanto quanto la vista visto l’anticipo con i quali sono arrivati.

    Ho aspettato per cui un paio di settimane buone prima di farmi del tutto tentare da questo frutto particolare, dolce e amabile. Poi un bel giorno ho abbandonato le perplessità e lo scetticismo e ho fatto razzia, o la va o la spacca. Beh, è andata e alla grande. Con mio stupore si sono rivelati succosi e corposi, ricchi di sapore, morbidi e maturi al punto giusto.

    Dopo averne fatta una scorpacciata al naturale la mia mente subito è andata a pensare a che torta, ovviamente, andare a preparare per farli esaltare in tutta la loro bontà. Scontata è stata la combinazione fichi e miele che trovo la più azzeccata in assoluto, per cui ho omesso completamente lo zucchero sostituendolo al miele. Mancava la nota croccante che l’ho voluta dare con le mandorle, si legano molto bene le due consistenze senza che questa frutta secca sovrasti il protagonista.

    Ne è uscita una torta squisita, molto umida, tenera, leggera, dai sapori delicati ma ben distinti. Una torta che replicherò fino a che madre natura ci donerà questo frutto fantastico e unico.

    Provare per credere miei cari, ne rimarrete estasiati.

    Buona preparazione a tutti con… DOLCEZZA!!!


    • 220 gr di farina 00
    • 100 gr di farina di mandorle
    • 80 gr di miele di acacia
    • 3 uova di media grandezza
    • 150 gr di yogurt intero al limone
    • 120 gr di burro morbido
    • 300 gr di fichi
    • 60 gr di mandorle
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • 1 pizzico di sale

    •  Sbucciate metà dei fichi che avete a disposizione e tagliateli in piccoli pezzi. Riducete le mandorle in piccoli pezzi con l’aiuto di un coltello. Mettetene in parte 10 gr che vi serviranno per il decoro finale. 
    • Nel boccale della planetaria inserite le uova con il miele e il pizzico di sale. Fate lavorare le fruste per 6-7 minuti, il composto deve risultare gonfio e chiaro. Potete utilizzare anche delle normali fruste elettriche alla massima velocità.
    • Proseguite inserendo lo yogurt a filo e dopo il burro morbido a pomata, abbassando la velocità della frusta. Fate perfettamente amalgamare questi due ingredienti e proseguite con la farina 00 e il lievito precedentemente setacciati. Inseritela poco per volta, a cucchiai. Terminate con la farina di mandorle fino a che viene ben incorporata alla massa.
    • Togliete il boccale dalla planetaria e inserite le mandorle tagliate in pezzi, amalgamatele molto bene e proseguite inserendo anche i pezzetti di fichi. Girate per avere un composto omogeneo.
    • Imburrate ed infarinate una tortiera da 22 cm, meglio se con cerniera apribile e versateci l’intero composto. Livellatelo uniformemente con l’aiuto di un cucchiaio. 
    • Lavate e asciugate bene i fichi rimasti. In questo caso non togliete la pelle e tagliateli in fettine sottili. Distribuite le fettine di fichi sulla superficie della torta, non distanziateli molto. Finite con  le mandorle messe in parte precedentemente. 
    • Cuocete la torta in forno caldo preriscaldato in modalità statica a 180° per 45 minuti facendo sempre la prova stecchino. Fatela completamente raffreddare prima di servirla.

    • Conservate la torta sotto una cupola di vetro.
    • Consumatela entro 4-5 giorni dalla preparazione.
    • Se non avete il miele sostituitelo allo zucchero bianco. In questo caso aumentate la quantità a 100 gr.


    “Una coccola delicata,

    dal gusto unico”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×