Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


TORRONE ALLA NUTELLA

  • Difficoltà:
  • Quantità: 12 persone
  • Tempo di preparazione: 60 minuti + tempi di riposo
  • Tempo di cottura: ---
  • Misura stampo: 11x24

  • A ogni Natale non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole, insieme a tutti gli altri dolci della tradizione, il Torrone. E’ quel dolce che se non c’è ne senti la mancanza, il vuoto.
    Sarà che sono cresciuta avendoli e vedendoli sempre sulla tavola in ogni forma, gusto e consistenza a partire dai primi giorni di Dicembre fino ad arrivare all’Epifania ma per me è un rito sacro.

    La cosa bella è che non è necessario farlo il giorno prima del pranzo di Natale ma ci si può muovere in anticipo, anche diversi giorni prima perché si conserva perfettamente in frigorifero e la sua conservazione è molto lunga.

    Qualche settimana fa vi proposi il mio preferito, il Torrone al Pistacchio, oggi invece è la volta del TORRONE ALLA NUTELLA per accontentare davvero tutta l’intera famiglia, amici e bambini. Sarà talmente goloso che fermarsi diventerà difficile anche con la pancia piena dal grande pranzo (o cenone della Vigilia) perché un pezzetto attirerà l’altro come una calamita.

    Sarà talmente buono e goloso che vi verrà voglia di farlo anche durante l’anno e non solo per queste feste! Facile, veloce e senza cottura… cosa volere di più?

    Buonissima preparazione cioccolatosa a tutti con infinita… DOLCEZZA!


    • 500 gr di Nutella
    • 450 gr di cioccolato al latte
    • 220 gr di nocciole intere sgusciate
    • 120 gr di cioccolato fondente al 62% (per il guscio)

    1. Iniziate la preparazione fondendo a bagnomaria il cioccolato fondente ridotto a pezzettini piccolissimi, attenzione a non far entrare neanche una goccia di acqua altrimenti si rovina, scurendosi e bruciandosi. 
    2. Fatelo raffreddare utilizzando un coltello, sollevatelo e fatelo colare di tanto in tanto in modo da stemperarlo perfettamente, in questo modo lo avrete sempre bello lucido e più facile all’uso per quando lo dovrete spennellare nello stampo.
    3. Con l’aiuto di un pennello spennellate l’intero stampo da plumcake con il cioccolato fondente. Riponetelo in frigo ad asciugare 5 minuti, ripetete quindi l’operazione di prima e riponetelo di nuovo in frigo.
    4. Tagliate il cioccolato al latte riducendolo in piccoli pezzi e fondetelo a bagno maria, fatelo intiepidire girandolo spesso con una spatola.
    5. Aggiungete sopra il cioccolato fuso la Nutella, sciolta per pochissimo tempo in microonde in modo che risulti più fluida. Amalgamate bene le due creme di cioccolato. 
    6. Infine unite alla crema le nocciole intere e giratele bene per amalgamarle al cioccolato. 
    7. Versate il tutto nello stampo da plumcake, livellatelo e ponetelo in frigo per almeno 8 ore.
    8. Trascorso il tempo necessario alla solidificazione del torrone potete sfoderarlo. Aiutatevi con un coltello a punta finissima: incidete il cioccolato a filo del bordo dello stampo facendo passare la lama del coltello tra il torrone e la parete dello stampo in modo da staccarlo senza danni al guscio. Sentirete una sorta di “crack” indice che il guscio si è staccato dalla parete. Capovolgete lo stampo su un assetto di legno e battete sopra con mano ferma e decisa, vedrete che si sformerà perfettamente. Se invece, come nel mio caso, usate uno stampo in silicone l’operazione sarà facilissima perché si sfodera perfettamente.
    9. Eliminate il cioccolato in eccesso sempre con l’aiuto di un coltello e servite affettandolo, tagliandolo a quadratini, a scaglie o come meglio preferite.

    • Conservate il torrone ricoperto da pellicola trasparente. Si mantiene a lungo anche fino a un mese e mezzo dalla preparazione.
    • Io preferisco riporlo in frigo e toglierlo 20 minuti prima di gustarlo, questo perché così facendo rimane sempre molto croccante il guscio di cioccolato.
    • Una bella idea è quello di tagliarlo a piccoli quadrati e regalarlo in sacchettini trasparenti chiusi da simpatici fiocchetti verdi.


    “Un Torrone per un classico Natale ma che

    mangereste durante tutto l’intero anno “

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    ALTRE DELIZIE

    TORRONE AL PISTACCHIO

    TORRONE AL PISTACCHIO

    novembre 04, 2018
    ×