Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


SBRISOLONA ALLE PERE CARAMELLATE

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 45 minuti
  • Tempo di cottura: 50 minuti
  • Misura stampo: 22cm

  • La Sbrisolona alle Pere è il dolcetto che vi presenterò oggi, sul finire del mese di ottobre, in questi giorni di forte pioggia ed estremamente uggiosi che fanno venir voglia solamente di rimanere chiusi in casa al caldo e al riparo dal vento freddo che sta interessando gran parte del nostro Paese, soprattutto al Nord.

    Noi abbiamo avuto 48h di black out e il disagio si è sentito parecchio, fortunatamente poche ore prima del fattaccio ho sfornato questa delizia che ci ha addolcito le due sere trascorse al buio pesto con solo le luci delle candele sparse per tutta la casa.

    Per questa ricetta faccio una frolla con l’aggiunta della fecola e di un pizzico di lievito per renderla morbida al morso e non troppo biscottata come la versione classica. Questo volutamente appunto perché il risultato è un connubio perfetto tra il guscio esterno che si fonde con la farcia morbidissima interna della pera caramellata insieme alle uvette, quel tocco in più che a mio avviso completa questo dolce rendendolo davvero prelibato e delicato (se non vi piace potete tranquillamente ometterla dalla preparazione).

    Una torte veloce nella preparazione, senza tempi di riposo o raffreddamento e facile nel procedimento, quella torta che una volta assaggiata vi conquisterà e che rifarete varie volte per la massima resa in tempi stretti e con poca fatica.

    Ideale per i freddi pomeriggi per una squisita merenda e perfetta per il vizietto serale che fa da padrone in questi mesi autunnali.

    Grembiule allacciato e buon divertimento, sempre con tanta… DOLCEZZA!


    PER LA SBRISOLONA:

    • 250 gr di farina 00
    • 50 gr di fecola di patate
    • 130 gr di burro freddo
    • 110 gr di zucchero a velo (io ho usato quello a velo di canna)
    • 1 tuorlo medio
    • 1 cucchiaino di lievito (5-6 gr)

    PER LA FARCITURA:

    • 2 pere grandi
    • 50 gr di uvetta
    • 4 cucchiai di marmellata di arance amare
    • 80 gr di zucchero di canna
    • 1 cucchiaio di fecola di patate
    • 1 cucchiaio di succ0 di limone

    PER IL DECORO:

    • pinoli q.b.
    • zucchero a velo

    1. Iniziate la preparazione del dolce mettendo a portata di mano tutti gli ingredienti necessari per la farcitura di pere e mettete in ammollo in acqua fredda l’uvetta. 
    2. Sbucciate le pere e tagliatele in piccoli pezzettini, ponetele in un pentolino e aggiungete il succo del limone e lo zucchero di canna. Cuocetele per circa 10 minuti finché lo zucchero non si sia sciolto completamente. 
    3. Aggiungete la marmellata di arance amare e girate per bene incorporandola alle pere fino a quando non diventa liquida. 
    4. Addensate infine con la fecola di patate, la farcitura diventerà compatta, con gli ingredienti ben legati tra di loro.
    5. Infine amalgamate l’uvetta ben strizzata e trasferite il tutto in una ciotola di vetro a far raffreddare. 
    6. Preparate la frolla: in una ciotola capiente mettete la farina setacciata e il burro a pezzetti lavorando velocemente i due ingredienti con la punta delle dita. 
    7. Inserite la fecola, lo zucchero a velo e il lievito girando con le mani il tutto. Aggiungete il tuorlo dell’uovo e lavorate velocemente sabbiando la frolla senza compattarla ma lasciandola appunto sbriciolata. 
    8. Imburrate ed infarinate una tortiera con cerniera apribile di 22 cm e versate metà della sbriciolata sulla base, livellandola con l’aiuto di un cucchiaio. 
    9. Aggiungete nel centro la farcitura di pere cercando di stare staccati un po’ dal bordo per non farla fuoriuscire durante la cottura. 
    10. Coprite uniformemente con la restante sbriciolata e distribuite dei pinoli a piacere sulla superficie. 
    11. Cuocete in forno statico a 175° per 50 minuti nella parte poco più sotto la metà del forno. Sarà cotta quando risulterà dorata e i pinoli si saranno scuriti.
    12. Fate completamente raffreddare, estraetela dallo stampo e cospargete con dello zucchero a velo. 

    • Utilizzate delle pere né troppo mature ma nemmeno troppo acerbe. Devono essere di giusta maturazione e consistenza. Troppo mature in cottura si squagliano, troppo acerbe fanno fatica ad ammorbidirsi.
    • Provate la variante alle mele, è strepitosa anche quella. Le quantità rimangono le stesse delle pere e aggiungete una punta di cannella mentre le cuocete, una verà bontà.
    • Conservate la sbrisolona in ambiente non troppo caldo per al massimo 2/3 gg, inutile dirvi che durerà decisamente meno tempo!
    • Se riuscite ad aspettare il giorno dopo (difficilissimo lo so) per gustarla sarà ancora più buona perché il riposo rilascerà un aroma ancora più intenso delle pere e la confettura prenderà la consistenza perfetta compattandosi al resto della farcitura in un equilibrio perfetto.

    “La morbida sbriciolata
    che si scioglie in bocca”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×