Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


GIRELLE BIGUSTO

  • Difficoltà:
  • Quantità: 25 girelle circa
  • Tempo di preparazione: 45 minuti + 7h totali di lievitazione
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Misura stampo: ---

  • Sperimentare l’uso del lievito naturale mi sta appassionando sempre di più. Provo cose diverse tempisticamente parlando più o meno lunghe, ma anche di difficoltà differenti in base al mio tempo di disposizione. Questa preparazione richiede una giornata di dedizione per chi userà ovviamente il Licoli, con il lievito di birra sicuramente le tempistiche si abbassano di un bel po’.

    Una preparazione davvero divertente, io quando c’è di mezzo cacao e cioccolato divento bambina, mi rallegra tantissimo e mi mette di buonumore. Se poi si tratta di dolcetti che faranno strabuzzare gli occhietti dei miei bimbi beh, il cuore di mamma esplode del tutto. E su questi si sono buttati a capofitto, li ho infornati la domenica dopo cena ed erano in trepida attesa. Li hanno visti formarsi, mi hanno osservata tutto il tempo nelle varie fasi i preparazione e al momento di tagliare il rotolo per formare le girelle erano letteralmente a bocca spalancata nemmeno avessi compiuto chissà quale magia 🙂

    Quindi inutile dirvi che sono stati presi d’assalto ancora tiepidi/tendente al caldo, il dolcetto perfetto per ogni bimbo prima di andare a nanna se si concede loro uno strappo alla regola (che non fa mai male a mio avviso). Ma non solo, ideale per la colazione e per la merenda a scuola, sana, golosa e home-made nessun bimbo chiederebbe di meglio.

    Per cui, la sottoscritta ha dovuto imboscarsi nel vero senso della parola qualcuna di queste girelle per poter fare loro la foto il giorno successivo!!! Il rischio di replicare la preparazione da capo era bello altino!

    Vedrete quanto ho ragione se avrete occasione di preparale, tanta soddisfazione sotto ogni punto di vista.  Buonissima e super divertente preparazione amici miei con tanta… DOLCEZZA!!!


    • 200 gr farina Manitoba (220 gr se si usa LDB)
    • 250 gr farina “0” (280 gr se si usa LDB)
    • 100 gr Licoli (7 gr se si usa LDB)
    • 220 gr latte fresco intero (270 gr se si usa LDB)
    • 80 gr olio di semi di girasole
    • 110 gr di zucchero bianco fine
    • 10 gr cacao extra amaro
    • Zucchero di canna q.b.
    • Gocce di cioccolato q.b.

    Se si usa Lievito di Birra attenersi alle quantità indicate nella parentesi, il peso dei restanti ingredienti rimane invariato. Tenete presente che utilizzando il LDB i tempi si accorciano rispetto al lievito naturale.


    1. Mettete a disposizione tutti gli ingredienti che vi occorreranno.Sciogliete il vostro Licoli (già rinfrescato e pronto per l’uso) nel latte tiepido che avrete versato direttamente nel boccale della planetaria, usate una frusta a mano con energia fino al formarsi di tante bollicine. Nel caso di LDB procedete allo stesso modo ma sciogliendolo semplicemente con le punta delle dita. 
    2. Inserite tutti gli altri ingredienti insieme: olio, zucchero e farine e fate lavorare il gancio a uncino fino a incordatura, circa 15 minuti. Se a 15 minuti non è ancora incordato fermate la planetaria per 10 minuti e poi riprendete aggiungendo un paio di cucchiaini di farina, si incorderà. Trasferite la massa sul piano di lavoro e lavoratelo brevemente fino a formare un panetto.
    3. Pesate e dividete l’impasto in due parti uguali (il totale sarà circa 930gr). Una parte rimettetela nel boccale della planetaria e aggiungetevi il cacao amaro setacciato, fate lavorare l’uncino fino che non verrà totalmente assorbito dall’impasto uniformemente (se fatica aiutatelo con un cucchiaino di latte). Lavorate anche questo panetto brevemente sulla spianatoia e mettete entrambi in due ciotole distinte e chiuse ermeticamente. Lasciateli lievitare fino al raddoppio in forno con lucina accesa. I mie panetti ci hanno messo circa 4 ore. 
    4. A questo punto sgonfiate i panetti e stendeteli in ina forma rettangolare con uno spessore di 2 mm. Sopra il rettangolo bianco cospargete di gocce di cioccolato e zucchero di canna grezzo a piacimento (senza abbondare). Adagiatevi sopra delicatamente il rettangolo nero facendo un po’ pressione sul bianco. Cospargete di nuovo di gocce e zucchero.
    5. Arrotolate il tutto dalla parte più lunga e infine tagliate il vostro rotolo formando delle girelle con uno spessore di circa 4 mm. Mettetele su una leccarda rivestita da carta forno e date loro una forma tondeggiante che va un pò a perdersi durante il taglio. Rimettete in forno con lucina accesa per la seconda lievitazione. A me ci sono volute altre 3 ore per raggiungere il raddoppio. 
    6. Spennellate ogni girella con un tuorlo sbattuto e mischiato con del latte e cuocetele in forno statico e preriscaldato per 20 minuti a 200 gradi, ponete la leccarda nella parte inferiore del forno. 

    • Conservate le girelle in luogo fresco e asciutto, chiudetele in contenitori o buste ermetiche.
    • Essendo parecchie potete congelare quelle che non mangerete subito una volta che si sono raffreddate.
    • Dopo le 24 ore ravvivatele in forno per pochi minuti in forno ventilato. Oltre le 48 ore congelatele in modo che preservino la loro morbidezza.


    “Bambini e non, per queste girelle
    impazziranno tutti.

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×