Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


GALETTE ALL’ARANCIA TAROCCO CON FONDENTE E FRANGIPANE DI MANDORLA

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 1 ora
  • Tempo di cottura: 35 minuti
  • Misura stampo: ---

  • Sono arrivate loro, le arance che più amo in assoluto. Le Tarocco, per me hanno un gusto unico e speciale, le preferisco a quelle normali perché sono più acidule e spesso anche più succose. Il loro colore e le sue sfumature poi mi stregano e mi conquistano del tutto.

    Solitamente infatti non amo mangiare le arance da sole, le preferisco di gran lunga nei dolci. Ma queste sono davvero speciali e non sempre sono tanto buone e purtroppo ci sono davvero per un breve periodo. Quest’anno sono eccezionali e ho fatto tantissime spremute che durano il nulla praticamente in casa mia!

    Potevo non farci anche un dolce? E cosa se non uno dei miei dolci preferiti, quello che da non golosa potrei davvero finirne una intera: la mia amata Galette!!! Ovviamente l’ho arricchita ben bene ma con tutti i sapori che tra di loro si uniscono, a mio avviso perfettamente. La dolcezza del frangipane alle mandorle che conferisce la nota cremosa alla fragrante consistenza della Galette, e infine il corposo cioccolato amaro al 70% messo direttamente in scaglie la completa in ogni sua parte rendendola davvero speciale, oserei dire quasi afrodisiaca.

    Lo capirete solo assaggiandola, un’esplosione di gusto che lascerà senza parole e con la bocca sempre piena!

    Fidatevi di me e, buonissima preparazione a tutti amici miei… con DOLCEZZA!!!

     


    PER LA BRISEE:

    • 180 gr di farina 00
    • 70 gr di farina integrale
    • 90 gr di burro
    • 90 gr di zucchero bianco fine
    • 40 gr di acqua fredda

    PER LA FRANGIPANE:

    • 60 gr di farina di mandorle
    • 40 gr di farina 00
    • 60 gr di zucchero bianco fine
    • 30 gr di burro fuso e freddo
    • 1 arancia BIO: la scorza grattugiata
    • 1 pizzico di sale

    INOLTRE:

    • 4 arance tarocco
    • 80 gr di cioccolato fondete dal 70% in su
    • 15 mandorle con il velo
    • zucchero di canna q.b.
    • 1 tuorlo
    • latte q.b

    1. Per prima cosa grattugiate la scorza di un’arancia ben lavata e mettetela in parte. Pulite le 4 arance che vi occorreranno e privatele della pellicina. Mettetele in un colino con sotto una bacinella e lasciatele a macerare fino all’occorrenza. 
    2. In un mixer grande inserite le due farine, lo zucchero, il pizzico di sale e il burro freddo. Azionate le lame in più riprese fino ad ottenere un composto sbriciolato.
    3. Trasferitelo in una ciotola e versate l’acqua ghiacciata, lavorate bene con la punta delle dita per ottenere un panetto compatto. Appiattitelo leggermente a disco, copritelo con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per un’ora. 
    4. Nel frattempo preparate la frangipane: unite in una ciotola le due farine e lo zucchero e mischiatele per bene con un cucchiaio. Girate poi anche la scorza dell’arancia grattugiata. Quando il tutto è miscelato bene aggiungete a filo il burro sciolto e fatto raffreddare, formate delle briciole con la punta delle dita. Mettetela in ciotola, coprite con pellicola trasparente e lasciate in frigo per quando occorrerà. 
    5. Stendete con un mattarello la vostra brisée e disponetela subito su della carta forno. Riducete a scagliette il cioccolato fondente, finemente e fate in piccoli pezzetti le mandorle. 
    6. Ponete alla base della brisèe il cioccolato a scaglie e sopra di esso la frangipane. Distribuitela uniformemente stando staccati mezzo centimetro dal bordo. Distribuite a questo punto le fettine di arancia a raggiera, sopra la frangipane, partendo dall’esterno e proseguendo verso l’interno. 
    7. Ripiegate i bordi di pasta verso l’interno e premete leggermente per farla ben aderire. Sbattete un tuorlo con 1 cucchiaio di latte e spennelatelo sull’intero bordo di brisée, cospargete poi il tutto con dello zucchero di canna. Distribuite le mandorle tritate sopra le arance. 
    8. Ponete la Galette su di una teglia forno e fatela cuocere in forno statico e preriscaldato a 180° per 35 minuti, nella parte poco più sotto la metà forno. Quando diventa dorata è cotta a sufficienza.

     


    • La galette è ottima consumata anche tiepida.
    • Se la servite fredda l’idea in più è quella di accompagnarla con una pallina di gelato al fiordilatte.
    • Conservatela sotto una cupola di vetro e consumatela entro 4 giorni, ma finirà sicuramente prima.
    • La crema Frangipane prevede l’uso dell’uovo nell’impasto ma io l’ho omesso per renderla più leggera e meno cremosa, così risaltano tutti i profumi e le consistene


    “Un’esplosione dolce e acidula

    che regala stupore e magia.”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×