Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


CROSTATA CON CONFETTURA ALLA RAPA ROSSA E MOUSSE DI CIOCCOLATO RUBY E FRUTTI DI BOSCO

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 1 ora + i riposi
  • Tempo di cottura: ---
  • Misura stampo: 20 cm

  • A voi piacciono le sfide? A me sì, molto. Mi stimolano e mi caricano di adrenalina. Ammetto che quando mi è stato proposto di preparare un dolce con l’ingrediente principale salato beh, ho avuto qualche minuto di perplessità. Ma il motto portante della mia vita e cioè: “Se vuoi, puoi” mi ha riportato con i piedi per terra e, senza pensarci più di tanto, ho accettato.

    Ho accettato una sfida che si è rilevata adrenalinica e appagante, che mi ha messo alla prova su una cosa mai fatta prima e che mai pensavo di fare, stimolando la mia creatività e fantasia.

    Ho creato per la Bibanesi questa crostata a base fredda con i loro fantastici grissini, hanno una gamma fantastica che vi consiglio di visitare sul loro sito web ____ . Io ho utilizzato quelli al Farro e Quinoa, ideali per formare un guscio croccante che andrà poi a raccogliere un velo di confettura alla rapa rossa e una mousse delicatissima al Cioccolato Ruby e scorzette di frutti di bosco semicanditi.

    Vi assicuro che l’equilibrio è eccellente e i sapori si uniscono insieme in un sapore raffinato, morbido e per nulla stucchevole. E’ leggera e confortante, una base croccante che incontra una farcia delicata ma molto golosa.

    Questo è il sale della vita, superare i propri paletti mentali, andare oltre i propri limiti, non cedere a delle insicurezze che possono invece rilevarsi un punto di forza, avere una mente aperta a tutto. Siete d’accordo con me?

    E ora, affidatevi a questa bellissima preparazione per un dessert da urlo che farà rimanere a bocca spalancata i vostri ospiti, sempre con… DOLCEZZA!!!


    PER LA BASE:

    • 300 gr di grissini Bibanesi al Farro e Quinoa
    • 100 gr di biscotti secchi integrali
    • 150 gr di burro fuso

    PER LA MOUSSE RUBY

    • 130 gr di cioccolato Ruby
    • 80 ml di latte fresco intero
    • 250 ml di panna fresca da montare
    • 5 gr di gelatina in fogli
    • 40 gr di scorzette di frutti di bosco semicandite
    • 2 gocce di colorante rosso (solo se si vuole ottenere un colore rosa più acceso)

    INOLTRE:

    •  200 gr di confettura ai frutti rossi (io nello specifico ho usato quella della Valfrutta con Rapa Rossa, Carota Viola, Mirtillo rosso, Fragola)
    • Meringhette, frutta rossa disidratata e zuccherini per il decoro finale a piacimento

    1. Cominciate dalla base la sera prima: passate al mixer i Bibanesi e metteteli in una grande ciotola. Mixate anche i biscotti secchi, uniti ai grissini e mescolate. Fate sciogliere il busso fuso e quando è tiepido versatelo sopra il mix sbriciolato e girate per bene compattandolo uniformemente. 
    2. Prendete la tortiera con fondo amovibile e metteteci due strisce di carta forno a forma di “X”, vi aiuterà ulteriormente a sformare perfettamente il guscio senza crepature.
    3. Versate il vostro composto di biscotto semi-salato e con l’aiuto di un cucchiaio compattatelo uniformemente, prima la base e poi i bordi.
    4. Lasciatelo apprendere in frigorifero per l’intera notte.
    5. Preparate la mousse: mettete in acqua fredda la gelatina 5 minuti a far ammollare.
    6. Scaldate fino a far sfiorare il bollore il latte in un pentolino. Spegnete e aggiungete il cioccolato Ruby (in gocce o in alternativa ridotto in piccoli pezzetti nel caso aveste le tavolette).
    7. Girare molto bene e velocemente per scioglierlo ed evitare il formarsi di grumi. Strizzate la gelatina e inseritela nel composto facendola sciogliere bene anch’essa.
    8. A crema tiepida montate la panna, deve essere molto ferma e soda. Versateci sopra la crema Ruby e mescolate dal basso verso l’altro per farla ben assorbire alla panna (il movimento costante non smonterà in composto). 
    9. Passate al mixer i fruttini semicanditi, devono essere ridotti in minuscoli pezzettini. Inseriteli nella mousse e incorporateli sempre con la spatola e sempre con il medesimo movimento. Inserite le due gocce di colorante se volete ottenere un rosa più vivo e brillante.
    10. Trasferite in una ciotola e coprite con pellicola a contatto, riponete in frigo per almeno 3 ore. 
    11. Sformate la vostra crostata fredda e mettetela su un piatto definitivo, quello con la quale servirete il vostro dolce, in modo da non spostarlo più da lì. 
    12. Disponete in maniera uniforme la vostra marmellata, livellate con l’aiuto di un cucchiaio. 
    13. Preparate una sac-a-poche con un beccuccio a stella a 7 punte oppure circolare. Riempitela di mousse e farcite la vostra crostata a piacimento.
    14. Decorate dando spazio alla vostra fantasia. Io ho utilizzato delle piccole meringhe, zuccherini rosa e scorzette di frutta disidratata rossa.

    • Tirate fuori frigo la vostra torta circa 10 minuti prima di servirla
    • Consumatela entro le 48 ore
    • Con le quantità indicate escono una crostata da 20 cm e 3 tortine monodose, potete farne anche una unica da 24 cm
    • Prestate attenzione nell’usare solo uno stampo removibile e non fisso.


    “Una crostata tra il dolce e il salato

    equilibrata e delicatissima”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×