Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


CROSTATA ALLA NOCCIOLA CON FRANGIPANE E CREMA PASTICCERA AL LIME

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 2 ore + i riposi
  • Tempo di cottura: 45 minuti
  • Misura stampo: 22 cm

  • La crema pasticcera. Quella cosa buonissima che faccio pochissimo. Eh si perché alla fine devio sempre su cose nuove con incontri di sapori differenti ecc. per poi dimenticarmi che i grandi classici sono davvero speciali. In casa la amano particolarmente mio marito e il pargolo numero 1, invece io e il pargolo numero 2 siamo molto più da team cioccolato (fondente). Erano giorni che mi stressavano l’anima ed effettivamente era quasi un anno che non ne preparavo più una per cui accontentarli era doveroso, ma anche piacevole.

    Ovviamente loro si sarebbero accontentati della classica “Torta della Nonna”… ma figuriamoci se la sottoscritta pensa e ripensa si sarebbe attenuta a una cosa già fatta, seppur buonissima. Sono sincera, un po’ ho voluto accontentare anche me stessa con una base di frolla alla nocciola, sapete quanto io ne sia amante. Ho messo un leggero strato di confettura di lamponi regalata dai miei genitori al loro rientro dal Trentino un mesetto fa, ho aggiunto un inserto di frangipane sempre alla nocciola e infine lei, la pasticcera. Che doveva essere classica, e invece no. Apro il frigo e vedo i lime… bello che fatto, non ci ho pensato due volte e l’ho realizzata con quelli aggiungendo anche della vaniglia del Madagascar. Un profumo pazzesco, davvero speciale, equilibrata, dolce e fresca allo stesso tempo, la croccantezza e la morbidezza. L’aggiunta dei lamponi interi l’hanno infine completata in ogni sua parte. Il gusto esplode in bocca in un gusto davvero speciale e gratificante, che appaga. Non credo sia durata nemmeno 24 ore in totale e già chiedono di replicarla!

    Vi dico solo provatela e capirete di ciò he sto parlando. E’ vero, occorre un po’ di tempo e pazienza ma ne vale assolutamente la pena!

    Buonissima preparazione con… DOLCEZZA!!!

     


    PER LA FROLLA:

    • 360 gr di farina 00
    • 40 gr di farina di nocciole
    • 70 gr di tuorlo d’uovo
    • 150 gr di burro freddo
    • 140 gr di zucchero a velo
    • 1 pizzico di sale

    PER LA CREMA PASTICCERA:

    • 330 gr di latte fresco intero
    • 100 gr di zucchero bianco semolato fine
    • 27 gr di amido di mais
    • 4 tuorli medi
    • 3 lime BIO grandi la scorza
    • 1 bustina di vaniglia del Madagascar (oppure i semi di una bacca)

    PER LA CREMA FRANGIPANE:

    • 50 gr di nocciole mixate
    • 50 gr di burro morbido
    • 50 gr di zucchero a velo
    • 1 uovo medio
    • 7 gr di amido di mais

    INOLTRE:

    • 4 cucchiai colmi di confettura di lamponi
    • 15 lamponi freschi circa
    • granella di nocciola q.b.

     


    1. In una grande ciotola lavorate a mano la farina con il burro freddo a pezzetti e arrivata a sabbiatura (briciole). Mischiate zucchero, pizzico di sale e farina di nocciole. Versate al centro il tuorlo d’uovo e lavorate tutto molto velocemente per non scaldare l’impasto. Appiattite il panetto, avvolgetelo in pellicola trasparente e mettete in frigorifero per 3 ore. 
    2. Trascorse le tre ore stendete il panetto in una sfoglia sottile con uno spessore di al massimo 3 mm. Ricavate la forma della crostata con lo stampo stesso e formate tutti i lati rimanendo leggermente più alti (lo spessore dello stampo è di 3,5 cm. Voi fate anche 4-4,5). Mettete il tutto a riposare per l’intera notte in frigorifero a 4° (o almeno 8 ore). 
    3. Preparate la pasticcera: portate a bollore su di un pentolino il latte con la scorza grattugiata dei lami e i semi della vaniglia. Nel frattempo in una ciotola inserite i tuorli e lo zucchero e girateli bene con una frusta a mano, non ci devono essere grumi. Versate il latte nella ciotola del composto di uova in due volte, avendo cura di filtrarlo in modo da eliminare le scorze. Girate molto bene il tutto e rimettete sul fuoco. Girate continuamente fino ad arrivare alla densità desiderata, a me piace morbida. Lasciate riposare in ciotola ghiacciata da frizzer per 10 minuti, coprite con pellicola a contatto e lasciate anche lei in frigo per l’intera notte.
    4. La mattina dopo componete il vostro stampo bucherellando la frolla con i rebbi della forchetta ed eliminando con un coltellino gli eccessi che fuoriescono. Ponete in frizzer per 1 ora. 
    5. Fate cuocere la crostata con cottura in bianco a 180° per 25 minuti in forno statico e preriscaldato.
    6. Intanto che intiepidisce preparate la frangipane: Il burro deve essere a pomata, non liquido però. Aggiungete le nocciole passate al mixer, la fecola e lo zucchero. Girate molto bene con una spatolina. Inserite l’uovo e girate di nuovo molto bene fino ad ottenere una crema. 
    7. Date uno strato di marmellata sul fondo della crostata, aggiungete la frangipane e livellate uniformemente. Rimettete in forno per altri 20 minuti. Sfornate e lasciate completamente raffreddare prima di rimuovere l’anello. 
    8. Mettete la pasticcera nelle apposite sacche da sac-a-poche con i beccucci che più vi aggradano. Io ho scelto la stella a più punte, una grande e una piccola per i buchini che rimanevano scoperti. Disponete qualche lampone sparso sopra la frangipane e poi decorate con la crema. Mettete anche un po’ di granella di nocciola. 

    • La crostata va sempre lasciata in frigorifera e servita 10 minuti dopo averla tolta.
    • Consumatela nel giro di 3 giorni.


    “Una crostata moderna che regalerà

    emozioni al primo morso”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×