Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


CIAMBELLA AL LIME E SEMI DI PAPAVERO

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 persone
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 40 minuti
  • Misura stampo: 22cm

  • Troppo grigio e troppa umidità, giorni di pioggia ininterrotta e vento forte, questa poca luce mi ha portato la voglia di fare qualcosa di chiaro che illuminasse la cucina dando un po’ di allegria alle tante ore passate in casa per causa di forza maggiore.

    Il mio colore preferito è il bianco e ho collegato subito la mente alla mia glassa al limone che non facevo da tanto. Poi avevo voglia di ciambella semplice per cui ho pensato alla classica per eccellenza, appunto, al limone. Ma avendo degli ottimi lime in frigo ho deviato su di loro, preferendoli per avere anche una punta ancora più acidula e per lavorare anche con un bel verde smeraldo brillante. Infine i miei occhi sono caduti sui semi di papavero che io tanto amo nel pane e in diversi lievitati salati. Avevo letto che nei dolci viene utilizzato e quindi perché no, proviamo mi sono detta!

    Ecco nata così una ciambella ricca di colori, che ha stupito me stessa per quanto bella è da vedere e soprattutto golosa da mangiare, un gusto vellutato che va in contrasto con l’aspro del limone rendendo questa ciambella davvero golosa e speciale.

    L’ho marmorizzata di proposito per tenere distinta la parte dal gusto più delicato del lime con la parte dal gusto più particolare dei semi di papavero alla quale ho aggiunto anche un bicchierino di liquore al mandarino.

    E’ buonissima da sola ma, come tutte le ciambelle che si rispettino, è ideale per l’inzuppo, lì esce il meglio di lei perché si scioglie in bocca nel vero senso della parola!
    Una ciambella che sprigiona per giorni profumo di agrumi per tutta casa facendo venir voglia continuamente di addentarne un pezzettino!

    Se vi ho convinto e volete un po’ di allegria non vi resta altro che seguire questa preparazione facilissima ma davvero magica, grembiule allacciato e buon divertimento con… DOLCEZZA!


    PER L’IMPASTO:

    • 320 gr di farina 00
    • 60 gr di fecola di patate
    • 2 cucchiaini di farina 00 da tenere da parte
    • 4 uova (temperatura ambiente)
    • 230 gr di burro (temperatura ambiente)
    • 160 gr di zucchero finissimo
    • 120 ml di panna per dolci (temperatura ambiente)
    • 2 lime BIO la scorza grattugiata
    • 30 gr di liquore al mandarino (se non l’avete va bene il limoncello)
    • 70 gr di semi di papavero
    • 1 bustina di lievito vanigliato
    • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
    • 1 pizzico di sale

    PER LA GLASSA:

    • 300 gr di zucchero a velo
    • 70 gr di succo di limone filtrato

    PER IL DECORO:

    • scorzette di cedro candito q.b.
    • semi di papavero q.b.

    1. Per prima cosa montate per 10 minuti il burro e lo zucchero in planetaria o con delle fruste elettrice, deve risultare un composto bianco e spumoso. 
    2. Continuate aggiungendo un uovo per volta, quando sarà completamente assorbito aggiungete il secondo e così via. Aggiungete anche il pizzico di sale e l’estratto di vaniglia.
    3. Infine alternate la farina e il lievito setacciati alternandoli con la panna. otterrete una massa liscia e ben montata. 
    4. Dividete il composto in due parti uguali. Nella prima parte inserite i semi di papavero e il liquore, girate bene e unite anche i due cucchiaini di farina. 
    5. Nell’altra parte invece aggiungete la scorza di lime. 
    6. Nello stampo da ciambella da 22 cm versate prima la parte con i semi di papavero e dopo quella al lime, livellate con una spatola. 
    7. Infornate in forno statico preriscaldato a 175° per 40 minuti facendo sempre la prova stecchino. Fate completamente raffreddare la ciambella prima di sfornarla.
    8. Preparate la glassa: con una spatola lavorate lo zucchero a velo e il succo di limone filtrato ottenendo una glassa liscia e molto densa, non deve essere liquida altrimenti colerà sulla ciambella lasciando solo un velo di colore lattiginoso. 
    9. Versate un primo strato di glassa sulla ciambella avendo cura di mettere di porre la ciambella sopra una gratina con sotto della carta forno per raccogliere gli eccessi. Ponetela in frigo 10 minuti.
    10. Estraetela e procedete con il secondo strato decorando la superficie con le scorzette di cedro e semi di papavero. ponetela in frigo per 45 minuti per far addensare bene la glassa. 
    11. Servite la ciambella quando l’avrete tolta dal frigo per 15/20 minuti.

    • La ciambella si conserva per 4/5 giorni sotto una campana di vetro mantenendo perfettamente la sua sofficità.
    • Se avete poco tempo potete non marmorizzarla facendo un unico impasto unendo tutti e 3 gli ingredienti  delle diverse parti, omettendo i due cucchiaini di farina. Vi verrà tutta a pois!
    • Potete sostituire il cedro candito di decorazione con delle fettine di lime tagliate sottili.

    “Una sferzata di colori chiari e frizzanti in questi giorni di
    grigiore autunnale in una bontà unica!”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi
    ×