Mi presento.
Mi chiamo Magda e sono una ragazza con la la passione per la cucina, in modo particolare per i dolci in tutte le loro forme.
Sono una moglie e mamma di due splendidi bambini di 8 e 3 anni che adoro e ai quali ho dedicato tutta me stessa in questi anni.
Abbiamo vissuto per sei anni nella città di Lecco e nel 2016 ci siamo trasferiti in piena Brianza, in un piccolo paese vicino al fiume Adda. Uno dei miei sogni più grandi finalmente realizzato, la mia casina progettata e arredata nei minimi dettagli, con un bellissimo giardino, grandi vetrate e una cucina meravigliosa e su misura per la mia passione più grande.
Avendo ora del tempo in più da dedicare a me stessa ho voluto intraprendere questo progetto e aprire il mio blog per condividere ricette di ogni tipo con voi.
Il nome “Dolcemente con Magda” nasce dalla mia convinzione che con dolcezza qualsiasi cosa diventa migliore e in modo particolare cucinare con dolcezza rende tutto più buono e più appagante.
Quando cucino lo faccio sempre pensando a qualcuno, a fare qualcosa che lo renderà felice e soddisfatto, alla curiosità che avranno ad assaggiare e scoprire sempre qualcosa di nuovo.
Gli occhietti che ridono dei miei bimbi davanti alla loro ciambella al cioccolato al rientro da scuola è qualcosa di indescrivibile.
La frase che più mi rappresenta è senza dubbio questa:
“Si cucina sempre pensando a qualcuno altrimenti stai solo preparando da mangiare”

…. con dolcezza
Magda

R I C E T T A R I O


BOTTONI DI PANE AI SEMI SENZA LIEVITAZIONE

  • Difficoltà:
  • Quantità: 8 panini
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Misura stampo: ---

  • Questa ricettina è nata a caso! Stavo preparando un lievitato dolce e ho rinfrescato troppo lievito, mi rimaneva nel barattolo poco più di 50gr. Li butto??? Macchè!!! E così mi sono ingeniata in questa velocissima preparazione visto che di tempo ne avevo davvero poco. Una preparazione che non richiede riposo e lievitazione, va direttamente in forno.

    Una sorpresa bellissima, li ho arricchiti di tanti semi che io adoro e… non vi dico come sono stati spazzati via insieme a del prosciutto crudo e del buon formaggio. Il lievito era in forza (e non era un esubero) e ha permesso nella piccola quantità di sviluppare il panino e farlo lievitare durante la sola cottura in forno. Ovviamente questo vale solo per dei panini di ridotta grandezza e senza grande pretese, di certo non uscirà mai una pagnotta di grano duro 🙂

    Sono davvero sfiziossimi e ve li consiglio se anche a voi dovesse avanzare del lievito naturale come me, poi mi direte!

    Buonissima preparazione con tanta… DOLCEZZA!!!


    • 120 gr farina Futura la Croccante (oppure una 0)
    • 170 gr farina 1 (io sempre Futura)
    • 65 gr Licoli già rinfrescato
    • 110 gr di latte fresco intero
    • 25 gr di olio EVO
    • 1 uovo di piccole dimensioni
    • 6 gr sale
    • 1 punta di bicarbonato
    • semi misti q.b.
    • 1 tuorlo e latte q.b. per spennellare

    Per chi usa il lievito di birra:

    • 310 gr farine totali
    • 130 gr di latte
    • 5 gr di LDB

    IL RESTO DEGLI INGREDIENTI RIMANE INVARIATO.


    1. Mettete a disposizione gli ingredienti che vi occorreranno durante la preparazione. Rinfrescate il Licoli e fatelo arrivare quasi a raddoppio prima di utilizzarlo. Scioglietelo nel latte tiepido con una frusta a mano, energicamente fino al formarsi di tante bollicine. 
    2. Mettete nel boccale della planetaria le farine e inserite il licoli sciolto nel latte. Azionate il gancio (velocità 2) per qualche minuto e quando liquidi e solidi si sono uniti (che non vuol dire impasto compattato a palla) inserite a filo prima l’olio e dopo qualche minuti l’uovo leggermente sbattuto.
    3. A impasto incordato aggiungete il sale e la punta del cucchiaino di bicarbonato.
    4. Mettete sulla spianatoia, lavoratelo brevemente e procedete subito alla formazione delle palline. Ne usciranno circa 8 da 65/70 gr l’una. 
    5. Sbattete il tuorlo e aggiungeteci un cucchiaio di latte dopodiché spennellate tutti i panetti. Cospargete di semi misti a piacimento, io abbondo sempre. 
    6. Cuoceteli in forno preriscaldato e in modalità statica a 220° per 20 minuti. Ponete la leccarda nella parte inferiore del forno.

    • Vi consiglio di gustarli tiepidi, sono una favola e spariscono in un attimo.
    • Dopo le 24h ravvivateli in forno ventilato a bassa temperatura per qualche minuto prima di servirli.
    • Conservateli in biste plastificate con chiusura ermetica oppure nei classici sacchetti di carta del pane.
    • Consumateli nel giro di 4 giorni oppure congelateli.


    “Sfiziosissimi e

    super veloci da fare”

    Ci vuole dolcezza

    Magda

    Condividi

    ALTRE DELIZIE

    PANGOCCIOLI

    PANGOCCIOLI

    marzo 23, 2020
    PANE ALL’AVENA

    PANE ALL’AVENA

    marzo 12, 2020
    ×